Al Forum di San Pietroburgo l'Italia firma i primi 9 contratti

Forum Pietroburgo 9 accordi siglati Italia Russia al primo giorno

Il ministro ha ricordato che l'impegno dell'Italia con l'Ue e la Nato è sempre stato di "condividere la strategia sulle sanzioni": "le sanzioni", ha aggiunto Gentiloni, sono uno strumento - non un dato permanente e da rinnovare in modo burocratico -, "per attuare gli accordi di Minsk e per fare pressioni perché questi accordi vengano realizzati". "L'Ue", ha detto, "non è un ente erogatore di sanzioni, tantomeno automatiche", ma un luogo in cui "si discute se gli accordi fanno dei passi avanti" oppure no.

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi in Russia per il forum economico di giugno a San Pietroburgo. "Senza dubbio gli investimenti russi in Italia aumenteranno: le nostre societa' sono interessate e spero che, durante questo Forum, verranno annunciati contratti", ha auspicato, senza pero' voler precisare in quali settori. "È proprio grazie agli imprenditori presenti qui oggi che è stato possibile realizzare questo padiglione (l'Italia è infatti stata scelta come unico Paese ospite dell'evento, ndr) - ha dichiarato Ragaglini -". Nel corso della cerimonia di apertura del padiglione sono stati firmati diversi accodi tra imprese italiane e russe che riguardano i più vari settori, microcredito, tecnologia italiana per l'elettrica, cooperazione nel settore farmaceutico e costruzioni. Così questi accordi tra le aziende dei due paesi diventano un pilastro per il rafforzamento delle relazioni bilaterali tra Italia e Russia. Seguono poi un accordo Tesmec-Rosseti per la fornitura di tecnologie per la gestione di linee elettriche con l'utilizzo di tecnologia italiana; un accordo Cesi-Rosseti per la realizzazione di un centro di eccellenza per lo sviluppo e prova di tecnologie elettriche; un accordo di collaborazione Prysmian-Rosseti ai fini dello sviluppo del mercato della trasmissione energia nel segmento cavi e sistemi e un contratto Zamperla-Regione di Stavropol per la progettazione del Parco divertimenti della zona di Mineralnye Vody. Due invece le lettere di intenti: la prima tra Codest, Tenova e Silarus per la realizzazione del Silicon Cluster per la produzione di silicio metallizzato di alta qualità nella regione di Sverdlovsk.

Correlati:

Commenti


Altre notizie