Matteo Renzi prima in Sofidel, poi in centro a lucca

Matteo Renzi prima in Sofidel, poi in centro a lucca

In un post su Facebook, Matteo Renzi ha riassunto così la giornata di oggi che lo ha visto, prima, a Lucca e poi a Santa Margherita Ligure per la convention dei giovani industriali. Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi intervenendo all'azienda cartaria Sofidel di Porcari, in provincia di Lucca, che ha visitato in occasione dei 50 anni.

Giunto in Sofidel, ha compiuto un tour all'interno dello stabilimento insieme a Luca Lotti e al resto del suo staff e ha fatto un giro all'interno della Sofidel insieme a Luigi Lazzareschi, amministratore delegato del gruppo e al sindaco di Porcari, Alberto Baccini. Per questo "a nome del governo vi dico grazie", ha aggiunto Renzi. "Non sempre si riesce a raccontare storie come quella di Sofidel, spero che possano far nascere in un ragazzo il desiderio di provarci, che nasca in lui questo spirito che ha fatto grande l'Italia e Sofidel".

Le forze dell'ordine sono intervenute queste pomeriggio a Lucca per tenere alcuni manifestanti a debita distanza dalla zona del centro storico dove Matteo Renzi stava tenendo un intervento sul terzo settore, nel complesso di San Francesco.

Quando i manifestanti, una sessantina di persone che avanzavano dietro a una rete lunga alcuni metri, sono arrivati vicini al cordone delle forze di polizia quest'ultime avrebbero alzato i manganelli contro la rete. Una parte dei partecipanti si è poi mossa arrivando a circa 100 metri dal complesso di San Francesco. Alcuni dei manifestanti indossavano una maglietta con scritto: 'Io non posso entrare', e all'arrivo di Renzi lo slogan più urlato è stato 'buffoni, buffoni'. E poi ci sarà il G7 a fine maggio: "e noi vogliamo farlo in una cornice che dia attenzione all'attualità" ma recuperando anche "la dimensione un Euro in cultura, un Euro in sicurezza come proposta dei grandi Paesi".

Correlati:

Commenti


Altre notizie