Una Mussolini marcia sul Campidoglio. Così Rachele ha "stracciato" Alessandra

Una Mussolini marcia sul Campidoglio. Così Rachele ha “stracciato” Alessandra

Su Facebook scrive: "Alessandra Mussolini, la capolista di Forza Italia alle elezioni amministrative di Roma, dichiara che l'unica missione che le era stata data da Berlusconi era "impedire l'accesso della Meloni al ballottaggio".

Intervistata a Il Messaggero la Mussolini spiega: "Quando ci sono le imprese scomode e difficili, Berlusconi chiama sempre me e io, che gli sono affezionata e fedele, non mi tiro indietro". Alessandra Mussolini, sulla base dell'intervista rilasciata a 'Il Messaggero', novella samurai, conferma il piano di Silvio Berlusconi: quello di fermare, anche se di poco, prima del ballottaggio Giorgia Meloni.

E siccome siamo riusciti a tenerla fuori, altro che depressa: "io sono contenta", ma aggiunge: "Le elezioni, per Forza Italia e per Marchini, dovevano andare meglio". "Inviterei tutti gli amici ad analizzare le ragioni che hanno portato Forza Italia ad un risultato decisamente deludente nella Capitale, invece di recriminare, o peggio, fantasticare su dietrologie inesistenti", conclude Toti. "Grazie Alessandra Mussolini per la schiettezza - chiosa il capogruppo di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale, Fabio Rampelli - Sei stata una delle clave usate da Berlusconi per fermarci, per bloccare la rinascita di Roma, per impedire che con Giorgia Meloni non prendesse piede una leadership finalmente credibile per il centrodestra del terzo millennio, per aiutare Renzi a non soccombere, con l'ennesimo aiutino dopo il patto del Nazareno, la fantastoria di Alfano, la barzelletta di Verdini folgorato sulla via di Matteo. Chissà se i vari Berlusconi, Matteoli, Gasparri, Brunetta e il resto di Forza Italia reputeranno di dover smentire le parole della loro capolista a Roma...". Non riesco a immaginare come un signore ricco di ottant'anni, due volte capo del governo italiano e alla testa di un impero economico possa diventare così perfido, pur ammettendo che anche la nipote del Duce non fa una bella figura: tentati killer in salsa Badoglio.

Altri articoli che parlano di... La colpa sarebbe in particolare del "suo tratto caratteriale che ha allontanato a Roma quel 4-5 per cento di elettorato moderato che le ha preferito persino Roberto Giachetti, espressione di quel Pd che mai pensavamo potesse ancora competere per il Campidoglio. Senza livore non vivrebbe".

Mentre Donzelli, coordinatore nazionale di FdI, minaccia addirittura di non fare più alleanze con Forza Italia: "Non permetteremo più che i complottisti del centrodestra prendano in giro gli italiani: il centrodestra è alternativo alla sinistra, nessuna alleanza con chi non condivide questo principio di base".

Correlati:

Commenti


Altre notizie