Inter, ai cinesi di Suning Group il 68% della società

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE

La maggioranza delle quote dell'Inter passa al gruppo cinese Suning.

Alle 9.14 di questa mattina, durante la conferenza stampa a Nachino in corso di svolgimento in questi minuti, è stato annunciato ufficialmente il passaggio del 69,55% delle quote dell'Inter al Gruppo Suning. L'attuale azionista di maggioranza, Erick Thohir, rimarrà l'unico azionista di minoranza della squadra e continuerà a rivestire il ruolo di presidente mentre Moratti lascerà il club.

Dopo l'annuncio sono anche arrivate le prime parole del neo proprietario Zhang Jindong: "Vogliamo riportare il club in alto e faremo una squadra più forte". L'operazione tra il tycoon indonesiano e Zhang Jindong, proprietario e presidente dell'azienda asiatica, è stata conclusa nella residenza privata di Jindong, dove sono stati invitati anche i vertici interisti. La crescita del calcio in Cina è stata incredibile, per questo Suning ha deciso di investire in questo settore e ha deciso di allargarsi all'Inter. Suning è entrato nel calcio un anno fa e adesso già compriamo parte dell'Inter. "Nei due anni e mezzo appena trascorsi abbiamo costruito su una solida base già esistente, rinnovando il club, rendendolo ancor piu' forte e strutturato", ha ricordato. "Internazionale Holding cesserà di essere azionista, con Massimo Moratti che uscirà dal club dopo averne scritto per anni la storia gloriosa conseguendo prestigiosi successi, tra cui il Triplete nel 2010, che resterà per sempre indimenticabile". La presenza dell'Inter in Cina e in Asia sarà sempre più forte. La cosa importante è che rispettino i tifosi e garantiscano le soddisfazioni che l'Inter merita.

Sia Zhang che Thohir hanno ringraziato Moratti per aver favorito questo passaggio e per quanto fatto per l'Inter in tanti anni. "L'arrivo di Suning garantira' un futuro ancor piu' importante all'Inter".

In attesa che il salto di qualità si veda sul piano dei risultati, le prime buone notizie potrebbero arrivare dal fronte del marketing: "La dirigenza e il progetto non cambieranno, quel che cambierà sarà un aumento di tifosi in Cina". C'è stato subito un buon feeling con Thohir, sono stato in Italia e ho conosciuto anche Massimo Moratti, che mi ha quasi influenzato nell'intervenire nella crescita del club - cointinua - E' una grande responsabilità, una missione entrare nel pacchetto azionario dell'Inter.

Correlati:

Commenti


Altre notizie