Conte: "Convinto delle scelte fatte, meritata la maglia numero 10 di Motta"

Conte:

Non sono certi del pass per gli Europei nemmeno De Rossi e Insigne. La Nazionale italiana cerca il riscatto dopo il fallimentare Mondiale in Brasile nel 2014 e si affida alla gestione di Conte, destinato poi al Chelsea dopo Euro2016. Una strigliata, più che un congedo, anche se il ct minimizza: "No, nessun nervosismo, ero solo in clima partita, io devo sempre alzare l'asticella e chiedere di più a tutti". Dei 30 nomi comparsi sul listone, quindi, 6 dovranno essere i tagli previsti, ma nel gruppo resteranno alcune riserve: "Prenderò decisioni che faranno discutere", ha affermato il ct, un po' infastidito dalla prestazione dei suoi, complici errori banali e disattenzioni da evitare. Montolivo ha accusato un nuovo risentimento, stavolta al polpaccio sinistro, e anche se in giornata sosterrà nuovi esami si è ormai giocato l'Europeo: una maledizione per lui che due anni fa perse il Mondiale per il tremendo infortunio (frattura della tibia) subito contro l'Irlanda a Londra in amichevole. L'Italia si presenterà con la voglia di fare bene, ho scelto i giocatori che mi possono dare maggiori garanzie per l'Europeo. Al momento, i giocatori sicuri di un posto per gli europei sono: Buffon, Sirigu e Marchetti i tre portieri, i quattro difensori centrali, Barzagli, Bonucci, Chiellini e Ogbonna, quattro centrocampisti, Florenzi, Giaccherini, Parolo e Thiago Motta; infine, i tre attaccanti Zaza, Immobile e Pellè.

E' una scelta che sicuramente non ha convinto, ma sarà il campo a stabilire il verdetto, come avviene da sempre; certo, il numero 10 sulle spalle di Thiago Motta mostra quale sarà il percorso: una squadra solida, brava a difendere e pronta a ripartire per far male. "Vediamo se le ha date a me..." A centrocampo, con De Rossi corrono Bernardeschi e Jorginho, favoriti su Bonaventura e Sturaro.

Correlati:

Commenti


Altre notizie