Italia, Marchetti e Sirigu: "Orgogliosi di esserci, Buffon è una colonna"

Euro 2016 Sirigu Pericolo attentati? Nessun timore per le nazionali

COVERCIANO- Terzo giorno di ritiro per la Nazionale italiana guidata da Antonio Conte.

Il portiere del Paris Saint Germain e vice di Gianluigi Buffon in Nazionale, Salvatore Sirigu, ha parlato in conferenza stampa del proprio futuro: "Spero di non essere l'unico del PSG agli Eurpei perché per l'esperienza di Thiago sarebbe molto utile". "Cercherò di dare il massimo e imparare il più possibile, il prossimo anno spero di trovare continuità in una squadra che mi garantisca il posto".

La speranza di tuti ovviamente è che non succeda nulla a Buffon, ma in caso di necessità Sirigu si sente pronto: "Penso che per me è fondamentale fare quello che ho fatto fino a ora - ha continuato Sirigu - Al PSG ho giocato poco ma mi sono sempre fatto trovare pronto. Di Buffon vorrei la personalità, Marchetti mi piace molto nelle uscite, Sirigu mi piace molto tecnicamente". Posso osservarli cogliendo tutto quello di positivo che mi possono trasmettere. Sarà un orgoglio per me dire in futuro 'ho giocato con Buffon'. "Questo mi aiuta a lavorare al meglio". "Il mister sa benissimo cosa fare, il gruppo è con lui e lavoriamo con grande entusiasmo". Quando passi un'annata come la mia la parte economica viene dopo, prima viene data priorità ad altre questioni. Quando sei in Nazionale giocare è importante, ma è anche una fortuna giocare al fianco di Gigi per tutti questi anni. Non so come sta fisicamente, so soltanto che ha tanta voglia di esserci. Prandelli alla Lazio? Ancora non è ufficiale, ha un'esperienza importante, con la Fiorentina ha fatto un ciclo continuo di vittore.

"La Francia vuole dimostrare diessere un grande paese dopo gli attentati di novembre e stapreparando con la massima attenzione e sicurezza i prossimiEuropei: non credo quindi che ci saranno preoccupazioni per leNazionali".

Correlati:

Commenti


Altre notizie