Vodafone Italia: bilancio 2015

A conclusione del piano biennale Spring, con cui Vodafone Italia ha raddoppiato gli investimenti nello sviluppo della banda ultralarga mobile e fissa, la rete 4G di Vodafone ha superato il 95% della popolazione (oltre 6.360 comuni, di cui 800 con rete 4G+ a 225 Mbps) ed è stata riconosciuta come la migliore rete mobile 4G in Italia dall'Istituto Tedesco di Qualità e Finanza e dalla società di ricerca P3 Communications.

Il gruppo britannico di telefonia mobile Vodafone annuncia una perdita nell'esercizio fiscale 2015-2016, per l'impatto contabile degli oneri fiscali in Lussemburgo.

L'amministratore delegato Vittorio Colao ha sottolineato "il ritorno alla crescita organica in termini di ricavi ed Ebitda per la prima volta dal 2008". "Ora abbiamo concluso con successo il nostro programma di investimenti organici". Per quanto riguarda il fatturato, Vodafone ha registrato ricavi pari a 40,9 miliardi di sterline, in calo del 3% a livello reported essenzialmente per effetto dei movimenti sul cambio e in crescita del 2,3% a livello organico, cioè su base comparabile, depurata da variazioni del perimetro e oscillazioni di valute. Nonostante la perdita netta, il cda ha proposto un dividendo a saldo di 7,7 pence per azione, il 2% in più rispetto all'anno precedente e in linea con la strategia di progressivo aumento delle cedole.

Ultimo bilancio in sterline per Vodafone che dal 1 aprile ha cambiato la sua moneta in euro. "Sono fiducioso che terremo alto il nostro slancio positivo nel prossimo anno, permettendo di mantenere rendimenti interessanti per i nostri azionisti". I ricavi da servizi si sono stabilizzati a 5.129 milioni di euro (-0,8%) con un ritorno alla crescita nel quarto trimestre (+1,3%), grazie in particolare alla performance nel segmento dei servizi mobili per i clienti consumer, spiega una nota.

Cresce del +3,1% l'ebitda, rispetto all'anno precedente e raggiunge quota 2.015 milioni di euro. In crescita dell'1,2% i ricavi da rete fissa a 826 milioni di euro. Rispetto ai 2.8 milioni dell'anno precedente si è arrivati a quota 6,5 milioni (+133%). I clienti di banda larga fissa si attestano a 2 milioni, in crescita del 9,3%. I clienti in Fibra, invece, sono circa 300.000, con un aumento del 470% rispetto all'anno precedente. I servizi in fibra sono disponibili in 276 città e raggiungono 8,4 milioni di famiglie e imprese, di cui 3,6 milioni su rete propria.

Correlati:

Commenti


Altre notizie