TIM lancia la banda larga a 1000 Mega su FTTH

Perugia banda ultralarga Tim a 1000 mega FTTH

TIM lancia a Milano, dopo Perugia, la banda ultralarga fino a 1.000 Megabit sulla nuova rete FTTH (Fiber To The Home).

La convenzione segue la stipula della convenzione tra Enel Open Fiber e Umbria Digitale, la società della Regione responsabile del piano di digitalizzazione dell'Umbria, che ha abilitato la realizzazione del progetto Perugia. A partire dal prossimo 1 giugno, infatti, tutti i clienti TIM che hanno già attiva un'offerta Fibra in tecnologia FTTH o coloro che sceglieranno di attivarla, potranno sperimentare gratuitamente la connessione superveloce fino a 1.000 Megabit al secondo in download e 100 Megabit in upload. Nel giro di un mese, probabilmente, la zona della stazione sarà quindi la più connessa d'Italia.

Il progetto "fibra 1.000" ha l'obiettivo di mettere a disposizione della città di Milano le più avanzate soluzioni di rete per la banda ultralarga in grado di far accedere cittadini e imprese a servizi sempre più performanti, confermando così l'impegno di TIM per l'innovazione tecnologica. Questo consentirà di offrire una ancora più elevata qualità nella fruizione di contenuti video in HD e una migliore esperienza di navigazione a beneficio di un crescente numero di cittadini. Siamo la prima azienda a rendere operativa in Italia, nel capoluogo umbro, questo tipo di infrastruttura, mettendola da subito a disposizione di un significativo numero di cittadini, imprese e altri operatori, e rivendichiamo con orgoglio questo risultato. Entro la fine del 2018, l'obiettivo di TIM è arrivare a raggiungere con la fibra ottica l'84% delle abitazioni offrendo al 20% delle utenze il servizio in modalità FTTH.

Anche in questa occasione, per la posa dei cavi in fibra ottica verranno sfruttate le infrastrutture esistenti e, in caso di scavi, saranno utilizzate tecniche e strumentazioni innovative a basso impatto ambientale che minimizzano i tempi di intervento, l'area occupata dal cantiere, l'effrazione del suolo, il materiale asportato, il deterioramento della pavimentazione e, conseguentemente, i ripristini stradali.

INIZIA dall'Umbria e in particolare da Perugia lo sviluppo di una infrastruttura nazionale per la banda ultra larga da parte di Enel.

Correlati:

Commenti