Severino Antinori torna agli arresti domiciliari

Severino Antinori torna agli arresti domiciliari

Severino Antinori, il medico arrestato lo scorso 13 maggio per aver prelevato a forza otto ovuli a una giovane infermiera spagnola, è ritornato ai domiciliari nella sua casa di Roma. Il parere arriva sulla richiesta di revoca della misura cautelare avanzata venerdì scorso dalla difesa.

Contrari alla decisione di revoca del carcere, il procuratore aggiunto Nunzia Gatto e il pm Maura Ripamonti che nei confronti del medico ipotizzano le accuse di rapina e violenza personale aggravata. La giovane aveva riferito agli inquirenti che il cellulare le era stato sottratto per impedirle di chiamare aiuto dopo l'operazione. Inoltre, i legali di Antinori hanno consegnato al gip romano l'esito dell'accertamento psichiatrico e psicologico svolto sulla ragazza e che viene eseguito prima dell'intervento così come da protocollo. I termini per la decisione scadono mercoledì ma il responso è atteso per martedì 24. È lo stesso giudice che oggi ha deciso di concedergli i domiciliari.

Correlati:

Commenti


Altre notizie