Kinder: xenofobi tedeschi contro la Ferrero per i calciatori stranieri sulle barrette

Pegida contro Kinder Ferrero ‘No ai bimbi neri sulle barrette di cioccolato’ ma sono calciatori della Nazionale

Impazza su Twitter, tra gli utenti tedeschi, l'hashtag #Kinderschockolade, ovvero Kinder Cioccolato, dopo la furiosa polemica scatenata da Pegida, un gruppo di protesta contro l'Islam della Germania.

La Ferrero, in occasione dei prossimi Europei di calcio 2016, ha deciso di cambiare le confezioni delle note barrette di cioccolato Kinder con le foto dei calciatori della nazionale tedesca da bambini. Qualcuno ha fatto ironia ("Sono forse foto segnaletiche di futuri terroristi?", è uno dei commenti apparsi su Facebook), qualcun altro ha parlato di uno scherzo, altri ancora hanno colto l'occasione per diffondere messaggi d'odio, stigmatizzando la scelta dell'azienda italiana. Il motivo è che nella selezione degli 11 calciatori scelti ci sono anche Jerome Boateng e Ilkay Guendogan, il primo di origine ghanese il secondo turca, che secondo i militanti del movimento non rappresentano la vera anima nazionale tedesca.

La reazione di Ferrero è giunta tempestiva. La Ferrero ha preso le distanze dalla pagina e da ogni forma di xenofobia o discriminazione.

Correlati:

Commenti


Altre notizie