In Italia 33% di morti evitabili se le cure fossero state adeguate

Sanità in Italia 33% morti sarebbe evitabile con giuste cure

Nell'Ue 1,7 milioni di persone sotto i 75 anni sono morte nel 2013.

Maglia nera per i paesi dell'Est come la Romania e la Lettonia, rispettivamente al 49% e 48% nelle quote più alte relative alle morti evitabili dietro cure sanitarie ottimali. L'Italia è al 33%, mentre fra i Paesi più virtuosi si classificano la Francia (con il numero più basso di decessi evitabili, 23,8%), seguita da Danimarca, Belgio e Olanda. Sul totale di questi decessi, 184.800 sono avvenuti per crisi cardiache e 94.000 per accidenti vascolari cerebrali: soltanto questi due fattori compongo il 48% delle morti evitabili. Il 12% dei decessi sono stati causati dal cancro al colon, il 9% per quello al seno, il 5% per malattie legate all'ipertensione e il 4% per polmoniti. È questa la denuncia che arriva dall'ultimo rapporto Eurostat.

Correlati:

Commenti


Altre notizie