Aereo Egyptair: dalle autopsie, precipitato per esplosione a bordo

Volo Egyptair Il Cairo smentisce Atene nessuna virata

Il medico in questione fa parte del gruppo investigativo che ha analizzato i resti dell'aereo caduto, dopo i falsi ritrovamenti e le varie voci degli scorsi giorni finalmente gli enti investigativi hanno qualcosa in mano e del materiale certo da analizzare. Infine il capo del team di medici legali, Isham Hisham Abdel Hamid, ha smentito che vi siano indicazioni di un'esplosione a bordo: "Tutto quanto è stato pubblicato è completamente falso". A sostenerlo è una fonte dell'Istituto di Medicina Legale egiziana citata dalla tv satellitare al Arabiya.

"La spiegazione logica è che sia avvenuta un'esplosione a bordo", ha concluso. Lo sostiene un medico legale egiziano.

Questa la testimonianza shock del medico legale chiamato ad analizzare i resti umani portati a Il Cairo, recuperati nel punto del Mediterraneo, a 290 chilometri a nord dalle coste di Alessandria, dove si sarebbe inabissato l'aereo EgyptAir scomparso dai radar nella notte di giovedì scorso.

66 le persone che si trovavano a bordo del volo MS804. Le autorità egiziane, a differenza di quanto dichiarato dal ministro della Difesa greco, l'Airbus 320 di Egyptair non avrebbe effettuato brusche virate né cambiato direzione prima di precipitare in mare.

"Secondo il rapporto i corpi non sono stati divorati da pesci" e "non si sono modificati dopo essere caduti in acqua", viene riferito ancora aggiungendo che "le analisi proseguono". "Quindi non serve per far fare dei progressi, a meno che non venga trovata qualche traccia di esplosivo, il che al momento non è accaduto", spiegano le fonti.

Correlati:

Commenti


Altre notizie