Marco Pannella è morto

La lettera di Pannella a Papa Francesco

Subito dopo partirà per tornare nella sua Teramo: l'arrivo è previsto per l'1 e si sta organizzando tutto per consentire ai concittadini di Pannella di rendergli l'ultimo omaggio. "Il senso della politica come impegno gioioso non come affari o come martirio, la politica come scelta di impegno" ha detto l'ex ministro degli Esteri che ha invitato ad avanti sul progetto di Europa sulla scia del manifesto di Ventotene. E' un passo della lettera, redatta a mano, che Marco Pannella ha scritto a Papa Francesco il 22 aprile, dopo il viaggio del Pontefice a Lesbo e pubblicata sul sito di Famiglia Cristiana.

La camera ardente in Municipio rimarra' aperta dalla notte fino alle 15, poi ci sara' la tumulazione al cimitero.

Marco Pannella è morto: era stato ricoverato in una struttura ospedaliera in grado di garantirgli le cure adeguate alle sue condizioni.

"Oggi ci lascia Marco Pannella, un grande uomo, una persona perbene, un precursore, un visionario che ha dedicato la sua vita a tante battaglie di civiltà"- dice invece in una nota Tommaso Malerba, capogruppo del Movimento 5 Stelle al Consiglio regionale della Campania esprimendo "vicinanza ai suoi cari e al Partito Radicale".

Addio a Marco Pannella. In centinaia attendevano il feretro in Via di Torre Argentina, da dove è partito il corteo funebre che trasporterà lo storico leader radicale in... "Il riconoscimento che oggi gli viene tributato anche da quanti non erano d'accordo con le sue idee, testimonia che, per molti aspetti, è stato coscienza critica del nostro Paese, sulla base di una fedeltà ai principi di libertà e di democrazia". Fino a ieri, lui stesso ha ritwittato messaggi e link con iniziative dei Radicali.

Ed Emma Bonino, intervenendo a Radio Radicale, lo ricorda così: "Mancherà a tutti penso persino ai suoi avversari Marco Pannella molto amato ma poco riconosciuto nei suoi meriti in questo paese che tanto gli deve".

Correlati:

Commenti


Altre notizie