Lazio, rebus allenatore: spunta Di Matteo

Fabio Grosso Crotone domani la risposta

Come Roberto Di Matteo, che a sorpresa diventa uno dei principali candidati - se non il principale - per la panchina di una squadra che conosce molto, molto bene: quella della Lazio.

Dopo la trattativa, forse mai entrata veramente nel vivo, con Jorge Sampaoli, ex allenatore della Nazionale cilena, il direttore sportivo della Lazio, Igli Tare, è al lavoro per portare sulla panchina della Lazio un ex-calciatore dei biancocelesti: è stato avvistato a Roma, infatti, Roberto Di Matteo, attualmente disoccupato, ma con alle spalle l'esperienza al Chelsea, con il quale è riuscito a conquistare la Champions League. Ma le ragioni del cuore potrebbero prevalere nella scelta dell'italo-svizzero, che ha già vestito la maglia della Lazio anche da giocatore, dal 1993 al 1996, prima di 'fuggire' in Inghilterra a causa dell'eccessiva pressione romana. Ma nelle ultime ore qualcosa sembra essere cambiata.

Da capire ora se la Lazio e l'ex manager del Chelsea, campione d'Europa nel 2012 dopo l'epica finale di Monaco di Baviera contro il Bayern, arriveranno a un accordo. Questo a sostegno del fatto che la dirigenza non ha ancora trovato il rifilò giusto per la pprossima stagione, intanto per l'allenatore ci sarebbe da battere la concorrenza dell'Aston Villa.

Correlati:

Commenti


Altre notizie