Egyptair: sottomarino cerca scatole nere

Aereo Egypt Air Parigi-Cairo scomparso: «Caduto in mare»

Ancora troppo presto per trarre conclusioni sulle cause del disastro aereo dell'MS804, il volo Egyptair inabissatosi giovedì a nord di Alessandria d'Egitto: gli investigatori egiziano spengono l'entusiasmo, smentendo che siano state ritrovate le scatole nere e confermando che è stato rilevato del fumo a bordo dell'aereo, ma questo non consente di giungere a conclusioni particolari.

Oltre ai rottami dell'aereo, sono stati rinvenuti anche i resti umani dei passeggeri e alcuni bagagli.

All'interno dell'Airbus 320 si era sviluppato del fumo. Lanciata dal sito del The Aviation Herald, specializzato in sicurezza del settore aereo, l'informazione è ripresa dai media americani, fino a essere confermata dal Bea (Bureau d'Enquêtes et d'Analyses), l'ufficio inchieste francese per la sicurezza dell'aviazione civile. Quindi l'allarme automatico è stato inviato dal sistema Acars, (Aircraft communications addressing and reporting system) alle 2.29 e alle 2.33 si sono perse le comunicazioni con il volo. Occorrerà verificare come il fumo possa aver influito nello schianto, ovvero se si è trattato di un incidente o di un attentato terroristico. Il Wall Street Journal, citando una fonte prossima alle indagini, aveva riferito che messaggi automatici di allerta indicavano la presenza di fumo in cabina e un apparente problema al sistema di controllo dell'aereo. La stessa fonte ha dichiarato al giornale egiziano Al-Masry Al-Youm che se le scatole nere fossero state ritrovate avrebbero "immediatamente" reso pubblica la notizia.

Correlati:

Commenti


Altre notizie