Xiaomi Mi Band 2

In arrivo lo Xiaomi Max con display QHD

Se da questo punto di vista però i responsabili Xiaomi hanno ragione, resta da vedere se lo smartphone rimarrà ergonomico anche durante la fase di camminata.

Altra speculazione è circa la possibilità che il nuovo Xiaomi Max possa avere anch'esso la presenza di un tasto fisico esattamente come il Mi 5 visto anche la somiglianza e se si tratterà sostanzialmente di una versione "BIG" del top di gamma presentato a Febbraio con caratteristiche di prim'ordine.

Uno dei principali punti di forza della prima generazione di Mi Band è stato rappresentato dal prezzo particolarmente accessibile, poco più di 10 Euro. Il processore è un hexacore Qualcomm Snapdragon 510 da 1.8 Ghz in accoppiata con 2 GB di RAM e 16 GB di memoria di archiviazione, che scende a 10 GB a causa del sistema operativo che è Android 6.0 Marshmallow, espandibile tramite slot per microSD. Recentemente è stata diffusa anche un'immagine da parte della società del probabile phablet posizionato all'interno di una tasca dei pantaloni e che quindi ne confermerebbe l'esistenza.

Seguendo l'esempio della rivale Huawei, Xiaomi sarebbe infatti al lavoro su un SoC sviluppato in casa, chiamato Rifle e che dovrebbe utilizzare una CPU dotata dei classici core ARM, anche se non è nota la loro configurazione. Questo particolare è stato riportato dal sito web GizmoChina. Potreste essere uno degli otto fortunati vincitori del concorso ed assistere alla presentazione di Xiaomi Mi Max e MIUI 8. Lo so che ancora non si conosce il prezzo ma conoscendo Xiaomi non sarà alto.

Correlati:

Commenti


Altre notizie