Nevica a L'aquila: le foto della Festa della Liberazione in bianco

Campobasso

Roma - Un 25 aprile freddo e innevato per il centro-sud: la perturbazione in transito ha portato basse temperature e paesaggi invernali con la neve che è caduta anche a bassa quota, a partire dai 600 metri di altitudine tra Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo, e oltre gli 800 metri tra Campania e Molise. La citta' si e' svegliata sotto una coltre bianca e le precipitazioni nevose sono continuate in mattinata. Per restare all'epoca più recente, neve anche il 12 aprile 2010, il 14-15 aprile del 1995, il 14 aprile del 1998. Il sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente, ha disposto la riaccensione immediata degli impianti di riscaldamento.

L'Aquila. Un ponte del 25 aprile all'insegna del maltempo.

Svestiti calzoncini e magliette, preparati per la scampagnata dalla sera prima, e tirati fuori dall'armadio i piumini da neve (viste anche le temperature che si sono abbassate drasticamente), tutti in strada e nei cortili delle case ad assaporare quei freddi chicchi sul viso e ad immortalare l'attimo. Al momento, comunque, non ci sono prescrizioni in entrata.

Correlati:

Commenti


Altre notizie