Salvini: solo Giorgia Meloni può vincere a Roma

Virginia Raggi

Convergenza che, ha tenuto a precisare, "Berlusconi cercherà in tutto il centrodestra sul mio nome: evidentemente Berlusconi non è ancora rassegnato ad avere un centrodestra diviso".

Strada comunque complicata, sia per la resistenza dell'ala "nordista" di Forza Italia (a Giovanni Toti e Paolo Romani si aggiunge anche Daniela Santaché: "Dobbiamo andare sulla Meloni") sia perché la macchina organizzativa per Guido Bertolaso è comunque partita.

E così Guido Bertolaso starebbe pensando a ritirare la sua candidatura dalla corsa a sindaco di Roma: lo rivela Amedeo La Mattina su La Stampa di oggi, scrivendo che l'ex capo della Protezione Civile sarebbe "a un passo" dal ritiro della candidatura.

"Berlusconi mi ha chiesto grande sacrificio di andare avanti e cercare di fare il sindaco di questa città per risolvere una serie di situazioni complicate". E' stata fissata anche una data: quella del 29 aprile, giorno in cui saranno presentate le liste azzurre a sostegno della sua candidatura.Tutto fatto, dunque?

Bertolaso si sta rivelando molto fragile. "Le sue continue critiche verso i dirigenti di Forza Italia non sono certo il modo migliore per rafforzare l'unità del centrodestra". Questo centrodestra non merita di essere aiutato, è Roma che deve essere aiutata contro una politica dispettosa e vile. "Io ho detto che siamo partiti e siamo in partita, arriveremo al ballottaggio in ogni caso", ha concluso la candidata, che dice di non avere paura di nulla in questa competizione: "Non non mi spaventa niente. Ho tanti alleati - Salvini oggi - più ne ho e più sono contenta, ma decido con la mia testa". Il leader della Lega Nord non ha mai accettato Bertolaso e, restando accanto alla futura mamma di Fratelli d'Italia, ha provocato la rottura dell'alleanza. E il cavaliere non si era recato neppure ieri al Pincio all'apertura della campagna elettorale della Meloni.

Nesssun incontro con Berlusconi. C'è la destra rappresentata da Meloni, c'è il populismo della Lega di Salvini, non c'è l'area moderata. "Quelli veri che sono il 3% vanno accolti in salotto, ma per gli altri c'è un biglietto di sola andata per casa loro...". Giorgia Meloni, secondo quanto riportato da alcuni quotidiani, avrebbe scavalcato Roberto Giachetti e avrebbe quindi la possibilità di arrivare al ballottaggio. Salvini, però, ha smentito la presunta telefonata con Berlusconi.

Correlati:

Commenti


Altre notizie