Meteo, weekend da incubo con "Medusa": maltempo da domani a lunedì -Previsioni

Piogge e temporali con il ciclone Medusa sull'Italia

L'alta pressione africana si ritira verso l'Africa e quella delle Azzorre, prima unita all'Africana, compie un viaggio fin verso il Regno Unito.

QUADRO GENERALE- Tempo in peggioramento da sabato con piogge e temporali probabili su gran parte del Nord e del Centro, possibili fino in Campania e Puglia.

Le aree centro-settentrionali dovrebbero risultare le più a rischio acquazzoni e temporali, il tutto accompagnato da un generale calo delle temperature, anche di 10 gradi. Vento moderato o forte da Ponente sul mar Ligure con conseguenti mareggiate sulle coste tirreniche. L'aria più fredda riuscirà a raggiungere il Mediterraneo entrando per la Valle del Rodano (Francia sudorientale, ndr).

Non andrà meglio domenica 24, quando il maltempo si concentrerà soprattutto su Emilia Romagna e Marche, ma anche su Toscana, Umbria, Campania, anche Abruzzo e tutta la zona del Lago di Garda e basso Veneto. Piogge leggere sulla Puglia e l'Alta Calabria. Al Sud, temporali in Campania e Calabria tirrenica, altrove nubi e sole.

Per lunedì 25 aprile, Festa della Liberazione, spiega Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo, "il tempo migliorerà al Nord con ultime piogge al Nordest, al mattino si prevedono ancora temporali su Toscana, Lazio, Umbria e regioni Adriatiche, ma con tendenza a miglioramento nel pomeriggio". Domani una perturbazione porterà cielo nuvoloso in gran parte d'Italia con una estesa perturbazione che interesserà in particolare il Nord dove cadranno piogge copiose. Piogge deboli in Basilicata e piogge anche sul Messinese.

Correlati:

Commenti


Altre notizie