Sanremo 2016: Virginia Raffaele imita Donatella Versace. La stilista risponde così

ANSA		
						Carlo Conti e Elton John

Così, dopo le strepitose esibizioni nelle vesti dell'"affamata" Sabrina Ferilli, della "sadica" Carla Fracci e della "ritoccata" Donatella Versace delle prime tre serate, la spalla comica di Carlo Conti ha tirato fuori il suo asso nella manica, quell'imitazione che, con molta probabilità, tutti si aspettavano e speravano di vedere sul palco del Teatro Ariston in una delle cinque serate della kermesse canora. Donatella Versace infatti ha deciso di condividere il suo pensiero sui social e lo ha fatto mandando un messaggio alla Raffaele.

Domani, per il gran finale, Virginia potrebbe presentarsi sul palco nei panni di se stessa: ma con le sue doti geniali di improvvisazione, potrà citare qualcuno dei personaggi della sua galleria di interpretazioni, tra cui spicca il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi. Nonostante - o forse grazie a - la recente polemica mediatica innescata dalla showgirl argentina, i nomi delle due sono negli ultimi tempi stati ancora maggiormente accostati e con l'inizio del Festival pare che, nell'opinione dei pubblicitari, Virginia Raffaele abbia addirittura preso il sopravvento su Belen.

Mi chiedo, però, perché la vita privata degli eterosessuali è gossip, mentre quella dei gay è impegno civile... Il tutto raccontato attraverso la lente deformante e irriverente dell'ironia e della satira, tipici elementi che compongono lo stile di Virginia Raffaele.

La Donatella Versace di Virginia Raffaele è pazzesca. I dieci big che si sono esibiti ieri sera all'Ariston, per ora, possono rilassarsi (almeno un pochino). E la vera Belen non ha mancato di farsi viva: ringrazia su Facebook Virginia Raffaele che ha il merito di aaverla riportata a Sanremo per la terza volta. Ed alla fine Elton John si materializza, e tra una Your Song, una Sorry e una Blue Wonderful accenna con il conduttore Carlo Conti al fatto che è diventato papà, dopo tutte le ridicole e provinciali polemiche portate avanti da quei ridicoli del Giornale e altri soggettoni. La prima puntata è stata dedicata al mondo del cinema, la seconda a quello della danza.

Correlati:

Commenti