L'ultima volontà di David Bowie: "Spargete le mie ceneri nell'isola di Bali"

David Bowie aperto a New York il testamento del cantante le ceneri sparse a Bali

L'artista chiese poi che le sue ceneri fossero sparse "secondo il rito buddista di Bali", precisando che, se non avesse potuto essere cremato lì, avrebbe voluto che in ogni caso le ceneri vi fossero sparse. L'isola indonesiana, celebre meta turistica dal meraviglioso paesaggio naturalistico, era una meta molto amata e frequentata da Bowie. Ma il Duca Bianco, contrariamente a quanto era emerso in un primo momento, non è nemmeno rimasto negli Stati Uniti, a New York, dove è deceduto. Lo rivela il testamento, letto venerdì in un tribunale di New York City: il documento quantifica il patrimonio della rockstar in circa 100 milioni di dollari. La metà di questo patrimonio andrà alla vedova, la modella Iman con la quale Bowie era sposato da tempo. Il resto sarà suddiviso tra il figlio e la figlia. Bowie lo firmò con il suo vero nome: David Robert Jones.

Nello stesso testamento Bowie ha espresso la volontà di essere cremato, una volta morto, e ha desiderato che le sue ceneri fossero sparse sull'isola di Bali con una cerimonia buddista.

Correlati:

Commenti


Altre notizie