Spalletti: "Ho parlato con Gervinho ed El Shaarawy"

Roma Perotti in arrivo. Per la difesa c'è Neto

Sarebbe una sentenza sulle ambizioni tricolori di Spalletti, ragion per cui il tecnico, dopo il "brodino" interno col Verona, ha deciso di rivoluzionare sul serio la creatura di Garcia. La Juventus ha vinto tutte le ultime quattro sfide di Serie A giocate in casa contro la Roma, segnando sempre almeno tre gol.

La Roma potrebbe cambiare modulo, Spalletti sembra orientato a spostare De Rossi di reparto e schierare la squadra con il modulo che è stato provato tutta la settimana, il 3-4-1-2.

Vedo voglia di reazione da parte dei ragazzi e questa gara è l'occasione giusta per rientrare nella lotta per obiettivi importanti. Perotti ha delle qualità ma non è il solo.

Spalletti comincia delinando la situazione della sua Roma: "La squadra deve essere pronta a cambiare in campo". Noi dobbiamo essere bravi a sostituire le eventuali partenze o tentare di migliorare la nostra situazione attuale e non è facile, lo stiamo facendo ma ci vuole tempo a seconda delle situazioni già avviate dal nostro direttore Sabatini. "Abbiamo fatto vedere buone cose sul piano dell'ordine, ma dobbiamo metterci anche altro". Gervinho è turbato da altre proposte. Mentre a Sky Spalletti parla del battibecco finale con Florenzi: "Florenzi è un ragazzo eccezionale: ha delle qualità eccezionali e ci può dare una mano perché ha questa duttilità di saper fare le due fasi e noi non abbiamo molti calciatori che hanno le sue qualità. Ci abbiamo lavorato maggiormente e ci sono delle indicazioni che sono le caratteristiche dei giocatori che vanno tenute in conto". "Se vuole la Nazionale e riconquistare l'immagine che aveva, dovrà far bene se verrà qui in questi mesi". La chiosa è su Castan e sullo sfogo dei giorni scorsi relativamente al suo futuro: "Credo che la continuità sia la cosa migliore per lui". Il discorso vale soprattutto per i giallorossi, staccati di 9 punti dalla vetta e 5 dal terzo posto, ma anche i bianconeri non possono permettersi di rallentare se vogliono provare ad agganciare il Napoli. "Faremo tutto il possibile per il suo meglio". "In questo caso qui la Roma viene dopo, viene prima quello che è giusto e corretto per l'uomo".

La Roma punterà sulla difesa a tre, con De Rossi-Manolas-Rudiger. Lui sta bene, è un giocatore fisico ed irruento. La Roma non perde da sei giornate di campionato, ma ha pareggiato cinque volte in questo parziale, vincendo soltanto contro il Genoa. "È possibile che si parta con la difesa a tre". Dzeko bisogna aspettarlo, si sbloccherà. "È un giocatore che qualsiasi allenatore vorrebbe nella sua squadra, bisogna aspettare".

Correlati:

Commenti


Altre notizie