Costume da piccolo profugo? Meglio donare vestiti a quelli veri

Scandalo su Amazon vestito da profugo per bambini per carnevale

Un costume di Carnevale da piccolo profugo è stato messo in vendita a 24 euro su Amazon. Il vestito da maschietto è composto da un pantalone marrone e da una camicia che andava in voga negli anni trenta, mentre per le ragazzine il vestito è lunghissimo arriva fino quasi alle scarpe ed ha una cintura alla vita.

Amazon ha scandalizzato molti internauti italiani che stavano cercando un costume di Carnevale.

"Andate a farvi un giro tra i veri profughi così vi rendete conto della vostra stupidità", ha commentato un utente sul web. "Costume da profugo? Ma - si legge in uno - come si fa a vendere un articolo del genere con il tag profugo?". Amazon è quindi corsa subito ai ripari rimuovendo l'offerta e negando proprie responsabilità. Poco dopo la rimozione è arrivata la precisazione dell'ufficio stampa di Amazon: "Gli articoli sono offensivi nel modo in cui sono presentati e che tale articolo è potuto apparire perché ci sono venditori terzi che inseriscono i loro prodotti come market place". La "carnevalata" di pessimo gusto, opera di una ditta di moda inglese, ha scatenato l'indignazione di migliaia di utenti che hanno chiesto l'immediata rimozione dell'articolo. A prendere una decisa posizione contro gli amministratori, anche Oliviero Forti, responsabile Immigrazione della Caritas italiana, che ha invitato l'azienda a fare dei piccoli investimenti per i rifugiati: "Un messaggio commerciale in un momento storico così delicato è davvero vergognoso e da stigmatizzare - ha detto a Famiglia Cristiana - forse l'azienda potrebbe investire gli stessi soldi per comprare un giubbino per un bambino che magari si trova in questo momento in mezzo al mare".

Correlati:

Commenti


Altre notizie