Allegri, Chelsea? Ho contratto fino 2017

Allegri, Chelsea? Ho contratto fino 2017

Ora attende i giallorossi in odore di record positivo: vincendo domenica sera allo 'Stadium' la sua serie d'oro arriverebbe a 11 consecutive. Ed è proprio Allegri a fare subito chiarezza sulla questione: "Il mio pensiero in questo momento è rivolto esclusivamente al campionato, alla Coppa Italia e alla Champions. Sono legato alla Juve fino al 2017 e qui sto bene". "E qui chiudo", ha detto. Che effetto mi fa?

"La Roma è ancora una candidata allo scudetto".

LA FORMAZIONE, IL MERCATO E GLI OBIETTIVI - "Noi abbiamo una rosa importante, non ho paura del mercato degli altri. E' sempre Juventus-Roma, sarà una partita complicata e difficile". Noi dobbiamo continuare così sperando che il Napoli molli qualcosa perchè sta facendo un campionato importante. "Le prime cinque del campionato non sono assolutamente tagliate fuori dalla corsa allo scudetto".

Inizierà domani, contro la Roma, il delicato filotto di partite che vedrà impegnata su tre fronti la Juventus di Massimiliano Allegri. Il mercato? "Ho una rosa di ottimi giocatori, poi recupereremo Pereyra e Lemina".

OBIETTIVI - "Ci vuole sempre molto equilibrio". E ancora: "Quello che conta è il campo, bisogna essere molto bravi da qui al 16 maggio, non pensare alle 10 vittorie fatte, ma alle gare che arriveranno". Poi si corregge ridendo: "Volevo dire seconda finale di Coppa Italia". "Poi abbiamo un ottavo importante contro il Bayern, e faremo di tutto per andare avanti". "Abbiamo la possibilità di passare, ma l'importante è esserci". Khedira ho deciso di farlo lavorare tutta la settimana, Evra aveva bisogno di lavorare in funzione della partita di domani. Affronteremo l'Inter e il Bayern due volte e il Napoli. "L'importante sarà mantenere la condizione fisica e, soprattutto, mentale".

Sul cammino stagionale... "I ragazzi hanno fatto bene". Possibile che il tecnico giallorosso riproponga il 4-2-3-1, anche se non è da escludere un ricorso alla difesa a tre con De Rossi arretrato al centro della difesa. "E Caceres rimane, non c'è nessun dubbio". E ho dei giocatori che nell'ultima mezz'ora possono cambiare la partita.

Sono contento di Stefano che è migliorato molto sotto l'aspetto fisico e tecnico, credo che la società abbia fatto un ottimo lavoro prendendo molti giovani importanti e mi aspetto che ne arriveranno anche a gennaio. In questo momento ha caratteristiche che lo rendono utile, come Pereyra.

Correlati:

Commenti


Altre notizie