Abbandona la moglie in strada: provoca un incidente e muore

Il conducente del furgone sopraggiunto nel frattempo si è fermato per prestare soccorso, ma è stato colpito in testa da Mammoli, che si è impadronito del van e, a quanto pare intenzionalmente, ha investito il guidatore della 500, sceso a controllare lo stato dell'auto, scaraventandolo nella scarpata sottostante. Sono stati momenti di terrore e caos lungo la Ss 76 Ancona-Roma, nel tratto fra Monteroberto e Genga.

L'uomo, Moreno Mammoli, era residente con la moglie a Chiaravalle. Al culmine di una lite, ha costretto la donne a scendere dalla vettura e abbandonarla in una piazzola di sosta all'altezza di Monteroberto.

Tutto sarebbe iniziato a Jesi, quando il litigio tra i due coniugi ha raggiunto i livelli di guardia.

Aveva avuto già un incidente intorno alle 13.30 sempre sulla 76, all'altezza di Monte Roberto: alla guida di un mini suv aveva tamponato una Fiat 500, il cui conducente - un eugubino quarantenne - è rimasto ferito. Subito dopo, il 41enne è salito sul camion di quest'ultimo e si è schiantato contro un tir, invadendo la corsia di marcia opposta, in "un impatto che ha tutta l'aria di essere stato volontario", scrive Il Corriere della Sera.

Successivamente la moglie è stata sentita dagli inquirenti: ha raccontato che prima di allontanarsi il marito le avrebbe gridato "mi ammazzo". Mezzo a bordo del quale è morto nell'incidente successivo. L'uomo è stato quindi trasportato con l'eliambulanza all'ospedale di Ancona.

Correlati:

Commenti


Altre notizie