Campania record italiano di spese per il cenone di Capodanno

Cenone Capodanno la spesa degli italiani sale a 2,5 miliardi di euro

Secondo l'indagine di Swg e Confesercenti dunque è tornata "la voglia di spendere" per celebrare il Capodanno con il cenone, a casa propria o di amici oppure nei locali o nei ristoranti. Dopo spumante e panettone, sul podio dei prodotti irrinunciabili delle feste di fine anno salgono il cotechino o lo zampone che vengono gustati a tavola da più di due italiani su tre spesso in accoppiata con le lenticchie.

Roma - Si e' alzato il livello della spesa totale per il cenone di Capodanno, che quest'anno raggiungera' i 2,5 miliardi di euro, 140 milioni in piu' risoetto allo scorso anno.

LA SPESA PER LA TAVOLA - Mentre il 67% spenderà per imbandire l'ultima tavolata del 2015 tra 75 e 125 euro. Il sondaggio sottolinea l'importanza sempre di primo piano della spesa per il cenone, mentre chi si metterà in viaggio in Italia opterà quest'anno i piccoli centri d'arte invece che per le grandi città come Roma, Firenze, Venezia, penalizzate dalla preoccupazione di possibili attacchi terroristici. Aumenta, seppur timidamente, anche la voglia di viaggiare tra Italia ed estero: i turisti che rimangono in Italia passano dal 5 all'8%, quelli che andranno all'estero dal 2 al 3%.

La montagna conserva il suo fascino, soprattutto in questo periodo dell'anno e a Capodanno, anche se variano i metodi di prenotazione, che sempre di più passano attraverso la rete, riducendo in modo significativo il ruolo d'intermediazione delle agenzie di viaggio. Nonostante alcune classifiche vedano Perugia e Terni scivolate in basso per qualità della vita, l'Umbria, assieme alla Toscana, risulta tra le mete più gettonate per il Capodanno. Il 2015 si chiude, dunque, con la voglia di festeggiare, di 'esorcizzare' un lungo periodo di crisi e di difficolta', agganciando quei segnali di ripresa che - conclude Confesercenti - si spera diventino una ripresa piu' decisa e strutturata nel 2016.

Correlati:

Commenti


Altre notizie