Trovato morto azienda,era scomparso casa

La ditta dove è stato ritrovato il corpo

GRISIGNANO DI ZOCCO E' probabilmente un ladro che aveva tentato di entrare dal tetto alto oltre tre metri l'uomo che è stato trovato morto lunedì mattina all'interno della ditta D.Z. Stampi di via del Lavoro a Grisignano di Zocco.

A fare la macabra scoperta sono stati i titolari che sono passati in azienda dopo il "ponte" di Natale e che inizialmente non si erano accorti dell'intrusione.

Ma presto il giallo si è infittito.

La vittima, si è scoperto con l'identificazione, era una persona fragile psichicamente, scomparsa da casa da pochi giorni. Sembra che il 34enne vivesse una situazione psichica non facile. In base ai primi riscontri, la morte potrebbe risalire proprio al 25 dicembre. L'ipotesi del tentativo di furto non è stata completamente accantonata dai Carabinieri, ma contemporaneamente si è fatta avanti quello che l'uomo possa aver cercato di introdursi nei locali della "D.Z. stampi" per cercare riparo dal freddo e passarvi la notte, e quelle successive, dato che l'azienda era chiusa. Ciò che viene invece escluso è che si tratti di omicidio, o di suicidio. L'esame esterno del corpo, tenutosi oggi pomeriggio, ha evidenziato alcune fratture, compatibili con una caduta dall'alto.

Correlati:

Commenti


Altre notizie